Florence “sfiora” la Terra

L’asteroide (3122) Florence, che in queste notti si sta muovendo rapidamente nel cielo terrestre, è un corpo celeste molto interessante per due motivi. Prima di tutto perché fa parte della innumerevole schiera dei PHA (Potentially Hazardous Asteroid). I PHA sono gli asteroidi con diametro superiore ai 150 metri che hanno anche una MOID (Minimum Orbit […]

Continua a leggere "Florence “sfiora” la Terra"

Il follow-up dei NEO

L’osservazione dei NEO, cioè dei corpi minori che si muovono in prossimità dell’orbita della Terra, è un’attività svolta giornalmente da innumerevoli astronomi, professionisti e non, sparsi in tutto il mondo. Ecco una piccola guida introduttiva per iniziare questa attività osservativa, usando un piccolo telescopio e una camera CCD. NEO_follow_up_blog

Continua a leggere "Il follow-up dei NEO"

L’asteroide near-Earth 2011 UW158

Gli asteroidi con dimensioni superiori a 0,15 km di solito non hanno periodi inferiori alle 2,2 ore. Questo limite è noto come “cohesionless spin-barrier”. La presenza di questa barriera rotazionale può essere spiegata invocando per gli asteroidi un modello a “rubble-pile”, cioè a “mucchio di sassi”. Esistono poche eccezioni a questa “regola” e in questo […]

Continua a leggere "L’asteroide near-Earth 2011 UW158"

Le famiglie di asteroidi

Consideriamo gli asteroidi della Fascia Principale, quella zona di spazio del Sistema Solare che si colloca circa fra 2.1 e 3.6 UA dal Sole (1 UA = 150 milioni di km, è la distanza media Terra-Sole). In questa zona, compresa fra le orbite dei pianeti Marte e Giove, si trova la maggior parte degli asteroidi […]

Continua a leggere "Le famiglie di asteroidi"

Asteroidi di classe Tunguska

Gli asteroidi di classe Tunguska sono oggetti al più di qualche decina di metri di diametro. Grazie alle dimensioni ridotte, costituiscono la maggior parte degli asteroidi con orbite prossime a quella della Terra (Near Earth Asteroid o NEA). Nel caso d’impatto con il nostro pianeta, questi corpi non sono sufficientemente grandi per provocare una catastrofe […]

Continua a leggere "Asteroidi di classe Tunguska"

Perché gli asteroidi

Un luogo comune sugli asteroidi è che si tratti di semplici e insignificanti “sassi” in giro a caso per il Sistema Solare. In realtà le cose sono molto più complesse. In effetti gli asteroidi sono stati i “mattoni” fondamentali da cui si sono formati circa 5 miliardi di anni fa tutti i pianeti del Sistema Solare e sono stati determinanti per portare l’acqua sulla Terra. Gli asteroidi quindi stati fondamentali per lo sviluppo di molecole complesse come il DNA e quindi per la nascita della vita sulla Terra! E l’evoluzione sulla Terra l’hanno influenzata anche dopo la sua nascita se si pensa all’estinzione dei dinosauri avvenuta 65 milioni di anni fa in seguito alla caduta di un asteroide di soli 10 km di diametro che ha permesso l’evoluzione dei mammiferi. Anche se con meno frequenza rispetto al passato gli asteroidi continuano a colpire il nostro pianeta, come dimostrano la famosa Catastrofe di Tunguska del 30 giugno 1908 e il superbolide di Čeljabinsk del 15 febbraio 2013. Piccoli frammenti di asteroidi cadono continuamente sul nostro pianeta, spesso visibili come scie molto luminose (bolidi), che attraversano rapidamente il cielo. Gli asteroidi però sono molto interessanti anche come corpi a sé stanti per gli astronomi, professionisti e non, che cercano di determinarne le caratteristiche fisiche come il periodo di rotazione, la composizione o le dimensioni. Tutti questi argomenti saranno oggetto del blog.

Continua a leggere "Perché gli asteroidi"